regolamento - tempo baratto solidarieta' - Banca del Tempo Pavia

Vai ai contenuti

Menu principale:

REGOLAMENTO
Banca del Tempo dei Borghi e delle Valli Pavesi



Art. 1)
La  Banca del tempo  è promossa da un gruppo di cittadini che ha sentito il desiderio e la necessità di stimolare la solidarietà e l’avvicinamento tra le persone;

Art. 2)
La  Banca del tempo  ha come scopo la promozione di iniziative atte a favorire lo scambio di attività e di servizi tra persone (come singoli e/o come nuclei familiari), senza alcuna intermediazione di carattere monetario ed aventi, pertanto, come unità di quantificazione il  tempo  impiegato, e questo alfine di valorizzare i rapporti umani e solidali.Tali prestazioni comunque non dovranno mai poter essere configurate e neppure assimilate a rapporti di lavoro autonomo e subordinato.

Art. 3)
Gli scambi avvengono a partire dal bisogno  del  singolo partecipante. L´interessato ad una determinata prestazione dovrà contattare la segreteria  del la BdT esprimendo la sua necessità. Sarà la segreteria stessa a mettersi in contatto con gli offerenti per facilitare lo scambio. La segreteria dovrà essere informata da entrambe le parti sul credito/debito maturato al termine della prestazione;
Non è prevista alcuna transizione in denaro e/o valori nello scambio di prestazioni fra i partecipanti. E´ ammessa la circolazione di denaro unicamente per l´eventuale rimborso, previamente concordato,  del le spese realmente sostenute.
Un´ora di  tempo  impiegato è sempre un´ora, a prescindere dalla prestazione offerta.
I rapporti di credito e debito di ogni singolo partecipante sono attuati unicamente con la BdT e non direttamente tra gli aderenti.

Art. 4)
L´adesione avviene abitualmente presso la sede  del la  Banca   del   Tempo , a Pavia  in via  Garibaldi 37/d o in occasione di eventi dove saranno presenti incaricati della BdT.
L´adesione comporta la sottoscrizione del modulo di adesione, con la  presentazione di un documento valido di riconoscimento e ad un colloquio conoscitivo
L’adesione è considerata perfezionata solo dopo il colloquio conoscitivo da parte di un nostro incaricato che, con la propria firma di assenso all’adesione, e con l’invio della tessera d’iscrizione e del regolamento via mail.

Art.5)
La  Banca del tempo  invierà via mail un estratto  conto periodico con la contabilità degli scambi effettuati.

Art. 6)
L´unità di misura  del le prestazioni è unicamente il  tempo , calcolato in ore. Sono esclusi ulteriori frazionamenti. Rimane valida tra i partecipanti la contrattazione per un arrotondamento in eccesso o per difetto. L´eventuale  tempo  impiegato negli spostamenti effettuati per erogare la prestazione può essere computato previo accordo fra i partecipanti allo scambio.

Art. 7)
In caso di disaccordo tra i partecipanti allo scambio, l´assemblea è chiamata a pronunciarsi in merito al contenzioso. Per evitare tali controversie, si consiglia agli associati che si accingono a scambiare di definire preventivamente quanto potranno essere le ore impegnate e gli eventuali costi (rimborsi spese) che potranno manifestarsi.

Art. 8)
Il fondo ore è una sorta di capitale sociale gestito dall´assemblea degli associati.
Può essere utilizzato per:
Coprire le ore di attività di gestione amministrativa ed organizzativa della BdT;
Aiutare partecipanti che si trovino in forte debito ed impossibilitati ad effettuare scambi;
Per destinazioni esterne.

Art. 9)
La tessera d’iscrizione ha la validità di 12 mesi poi andrà rinnovata, la Banca del Tempo invierà comunicazione di tale scadenza.

Art. 10)
Le modifiche al  regolamento  vengono definite nell´ambito  del l´assemblea dei soci.


Il Direttivo

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu